Taurasi DOCG

Il Taurasi DOCG è l’espressione massima del disciplinamento e dell’affinamento di uno dei vitigni più antichi di Italia, l’Aglianico.

UVAGGIO

100% Aglianico

VIGNETI

Età vigneti 60/80 anni, Castelfranci Montemarano (AV) Italia

FERMENTAZIONE

In acciaio

AFFINAMENTO

20/25 mesi tonneau 10 hl + 30/35 mesi in bottiglia

Taurasi

Il processo di vinificazione

Le uve provengono da una selezione di due vigne, una a Castelfranci a 500 mt slm su terreno molto argilloso e con buona dote di calcare e l’altra a Montemarano, a 550 mt slm su suolo organico dotato di ottimo scheletro.

Montemarano e Castelfranci sono i due comuni dell’areale di produzione del Taurasi che presentano le vigne più alte, dove l’Aglianico viene vendemmiato molto tardi e dove riesce ad esprimere tutta la sua potenza, finezza e grande potenziale di invecchiamento.

L’uva viene raccolta esclusivamente a mano in piccole cassette nella prima decade di Novembre, ma in talune annate si può arrivare anche alla metà del mese. Rigorosa selezione prima in vigna poi in cantina per vinificare solo grappoli perfettamente sani e maturi che siano in grado di affrontare una macerazione di almeno 20 giorni per estrarre tutti i componenti polifenolici necessari ad affrontare il tempo.

Svolge la fermentazione malolattica in vasche d’acciaio e affina almeno 2 anni in botti di rovere da 10 hl. Viene imbottigliato dopo una sosta di qualche mese in acciaio per decantare in modo naturale senza subire chiarifiche e filtrazioni. Affina poi altri 2 anni in bottiglia prima di essere commercializzato.

alcune note

Degustazione e Abbinamenti

Degustazione
Colore rosso rubino molto intenso con evidenti riflessi violacei, al naso presenta aromi di ciliegia matura, prugna, mora, liquirizia e note balsamiche di eucalipto. In bocca ha una grande struttura che riempie il palato, fresco e sapido con tannini ben presenti ma fusi. Ottimo equilibrio, è un vino ricco e complesso di grande personalità.

Esige sicuramente piatti importanti e complessi, come la selvaggina da pelo e bistecca di vitello alla brace. Perfetto in abbinamento a formaggi molto stagionati.

Il progetto Calafè

I Riconoscimenti

Calafè, il progetto di Benito Petrillo, ha da subito avuto riconoscimenti nel mondo enologico italiano grazie ai pluripremiati Greco di Tufo e Aglianico.

Il Greco di Tufo Calafè è un simbolo di acidità e potenza oramai leggendari, mentre il Taurasi, che dell’Aglianico è il prodotto principe, unisce struttura e longevità come pochi(ottenendo sempre risultati al vertice in degustazioni alla cieca).

Benito Petrillo